18 Agosto 2020Pokè bowl con salmone e prugne secche

Hawaii e Italia si incontrano in questa ciotola pop e low carb che alla bontà del salmone (cotto) unisce quella delle prugne (secche) accompagnando il tutto con avocado e ravanelli a fette

IN BREVE

Tempo
- 40 minuti (versione cotta)
- 30 minuti in più per la versione cruda (da far marinare in frigo)

Difficoltà
Facile

INGREDIENTI

Per due poker bowl:
- 150 gr di riso Basmati o Thai (oppure uguale quantità di miglio o quinoa)
- 250 gr di filetti di salmone
- 2 ravanelli
- 100 gr ceci lessati
- 1 avocado mediamente maturo
- 2 cucchiaini di succo di limone
- qualche foglia di spinacino
- semi di sesamo qb
- olio di semi di sesamo qb
- salsa di soia qb
- sale e pepe qb

PREPARAZIONE

  1. Se si usa il salmone crudo, marinarlo con salsa di soia e zenzero, lasciandolo a bagno per una mezz’ora in frigo. Se invece si preferisce la versione cotta (come quella in foto), utilizzare una vaporiera o cuocere i tranci in una padella antiaderente con un filo d’olio evo e un rametto di rosmarino, un minuto circa per lato a calore sostenuto.
  2. Lessare il riso basmati in una casseruola dal fondo spesso con almeno 2 cm d’acqua al di sopra dei filetti, salare e portare a ebollizione (con coperchio) a fiamma viva per 3 minuti. Trascorso questo tempo abbassare la fiamma e cuocere per altri 10 minuti, quindi spegnere il fuoco e lasciare freddare senza mai togliere il coperchio.
  3. Scolare e comporre la poké bowl mettendo il riso come base, aggiungendo frutta fresca a tocchi e verdure tagliate sottili.
  4. Completare la ciotola con prugne secche denocciolate, foglie di spinacino, olio e semi di sesamo e succo di limone (oppure lime) sull’avocado, per evitarne l’annerimento. Aggiungere a piacere salsa di soia e gustare freddo!